video corpo

Motori ATEX Motive DELPHI Ex

Giorgio Bosio
Aggiungi ai miei preferiti MyDirectIndustry

progettati per essere utilizzati, come i riduttori Motive "Ex", nelle zone ATEX 1, 2, 21, e 22

ATEX è il nome convenzionale della Direttiva 94/9/CE dell' Unione Europea per la regolamentazione di apparecchiature destinate all'impiego in zone a rischio di esplosione. Il nome deriva dalle parole ATmosphères ed EXplosibles La direttiva è entrata in vigore il 1°marzo 2006.

I motori Motive DELPHI Ex si differenziano dai motori DELPHI standard perchè sono progettati per essere utilizzati, come i riduttori Motive "Ex", nelle zone ATEX 1, 2, 21, e 22

Cat Zona Descrizione

2 1 Area in cui durante le normali attività è probabile la formazione di un'atmosfera esplosiva consistente in una miscela di aria e di sostanze infiammabili sotto forma di gas, vapori o nebbia.

3 2 Area in cui durante le normali attività non è probabile la formazione di un'atmosfera esplosiva consistente in una miscela di aria e di sostanze infiammabili sotto forma di gas, vapore o nebbia e, qualora si verifichi, sia unicamente di breve durata.

2 21 Area in cui occasionalmente durante le normali attività è probabile la formazione di un'atmosfera esplosiva sotto forma di nube di polvere combustibile nell'aria.

3 22 Area in cui durante le normali attività non è probabile la formazione di un'atmosfera esplosiva sotto forma di nube di polvere combustibile e, qualora si verifichi, sia unicamente di breve durata.

I motori Motive DELPHI EX sono infatti certificati per tali zone secondo le norme EN 60079-0 - EN 60079-7 - EN 60079-31 da un ente notificato

II 2G Ex eb IIC T4 Gb

II 2D Ex tb IIIC T135°C IP65 Db

Tamb=-20 +40 °C

motori della ghisa e dell'alluminio ATEX
{{medias[103923].title}}

{{medias[103923].description}}

{{medias[103925].title}}

{{medias[103925].description}}

Altri trend associati