{{{sourceTextContent.title}}}

NORIS e Value Maritime - Una nuova partnership porta al successo del progetto pilota di scrubber

Fabian Haas
Aggiungi ai miei preferiti MyDirectIndustry

{{{sourceTextContent.subTitle}}}

Il settore dei trasporti marittimi sta affrontando importanti cambiamenti con l'entrata in vigore a livello mondiale delle nuove norme sulle emissioni di zolfo il 1° gennaio 2020. In qualità di fornitore esperto di soluzioni di automazione, tuttavia, questi cambiamenti offrono anche grandi opportunità per noi. Con Value Maritime abbiamo quindi acquisito un partner forte nel campo della depurazione dei gas di scarico.

Le navi non hanno una reputazione particolarmente pulita per quanto riguarda la loro propulsione. La maggior parte di essi funziona ancora con olio combustibile pesante e il nome da solo non indica una buona compatibilità ambientale. Il peggiore di tutti, il carburante contiene fino al 3,5% di zolfo. Questa alta percentuale di zolfo provoca elevate emissioni di anidride solforosa, che causano un enorme inquinamento ambientale a causa delle piogge acide e danni alla salute dell'uomo, degli animali e delle piante. In tutto il mondo, il trasporto marittimo è responsabile del 13% delle emissioni totali di anidride solforosa.

I crescenti problemi ambientali hanno indotto l'Organizzazione marittima internazionale (IMO) ad inasprire le norme sul combustibile per uso marittimo. In passato il tenore di zolfo è stato gradualmente ridotto dal 5% al 3,5%. L'anno prossimo, tuttavia, seguirà un passo ancora più grande, che porterà cambiamenti significativi all'industria navale. Dal 1° gennaio 2020 le navi di tutto il mondo potranno utilizzare solo combustibili con un tenore massimo di zolfo dello 0,5%. In alternativa, i gas di scarico possono essere purificati per ottenere le stesse concentrazioni di ossido di zolfo di quando si utilizza un combustibile a ridotto tenore di zolfo.

E' certo che le compagnie di navigazione devono agire rapidamente per conformarsi alle nuove normative. L'utilizzo di gasolio marino a basso tenore di zolfo è costoso e discutibile dal punto di vista ambientale, a causa dell'elevato rilascio di CO2 durante la produzione. D'altro canto, la conversione in gas naturale liquefatto (GNL) si rivela complicata. Per questo motivo l'installazione di un impianto di depurazione dei gas di scarico si è rivelato il metodo più semplice ed economico per molti armatori. Il principio di funzionamento di un impianto di depurazione dei gas di scarico può essere letteralmente inteso come lavaggio. Dopo l'iniezione dei gas di scarico, l'acqua viene finemente nebulizzata e spruzzata sui gas di scarico. Questo non solo filtra lo zolfo, ma anche le particelle ultrafini.

Secondo le stime, entro il 2020 il 5 per cento della flotta mercantile mondiale sarà già dotata di tali sistemi. Numerosi sistemi saranno stati sviluppati in collaborazione con Value Maritime. Combiniamo la nostra decennale esperienza nell'automazione navale specifica del cliente con l'approccio innovativo di Value Maritime.

Value Maritime ha reinventato l'installazione di tale sistema di depurazione dei gas di scarico con una tecnologia brevettata. Il sistema completo è completamente preinstallato in un contenitore compatto e trasportabile, alto circa 6 metri secondo il principio "Plug and Play". E' posizionato sul ponte della nave e collegato al tubo di scarico. Questo rende il processo di installazione non solo veloce ed economico, ma anche possibile ovunque. Nella maggior parte dei casi, non è necessario nemmeno un bacino di carenaggio per l'adeguamento della nave

Anche il sistema di automazione NORIS è installato nello stesso modo ed è facilmente accessibile al "piano terra" del contenitore delle lavasciuga pavimenti. Il sistema si basa sulla collaudata piattaforma di automazione NORISYS 4, già utilizzata nei sistemi di controllo e monitoraggio degli azionamenti. Inoltre installiamo un'unità di acquisizione dati come interfaccia tra la nave e la lavasciuga pavimenti, nonché unità operative con relativa visualizzazione nella sala di controllo della lavasciuga pavimenti e nella sala macchine della nave. Un ulteriore vantaggio è il data logger nell'armadio di controllo. Vengono memorizzati i file di log giornalieri, comprese le coordinate GPS e l'ora, accessibili localmente o tramite accesso remoto. Questo semplifica l'assistenza e la manutenzione e previene i tempi di fermo macchina

Nel complesso, sono stati realizzati moderni e innovativi sistemi ibridi di depurazione dei gas di scarico che rispettano anche i limiti dello 0,1% di zolfo applicabili nelle zone SECA di alcune regioni costiere dell'Europa e del Nord America. NORIS e Value Maritime assicurano la competitività dei loro clienti attraverso questi numerosi vantaggi.

La prima nave chiamata Lady Hester è già stata equipaggiata in questa cooperazione. Altri sistemi sono già stati ordinati. Con questo partenariato, possiamo guardare con fiducia ai prossimi cambiamenti nel settore della cantieristica navale.

NORIS e Value Maritime - Una nuova partnership porta al successo del progetto pilota di scrubber